Chi sono Io?

Chi sono Io?
la via della meditazione e dell'Intensivo di Illuminazione

07 maggio 2014

Un'esperienza di Illuminazione

Questo fine settimana abbiamo vissuto un Intensivo di Illuminazione sulle montagne della Carnia, e una partecipante, Edith, ha voluto condividere con tutti ciò che ha vissuto, la sua esperienza di Illuminazione.
Ecco le sue parole...

"Non ci sono parole per spiegare ciò che ho provato in questo mio primo intensivo di illuminazione ma tento lo stesso di descriverlo: è come aver fatto l’Amore con Dio, mi sono sentita innondare e riempire il cuore di Amore, mi sono sentita per la prima volta immensamente amata.

Alla domanda Chi sono io? La risposta semplice e spontanea è: Io sono Amore.

Prima che ciò accadesse ho sentito una pressione fortissima di energia che spingeva dal basso verso l’alto e dall’alto verso il basso fino ad incontrarsi in un punto preciso del cuore e lì ho sentito una esplosione devastante e tutto il dolore che era compresso si è frantumato e dissolto in un attimo. Da quel momento in poi ho iniziato a sentire tutto l’Amore universale riversarsi nel mio cuore in modo immenso ed infinito.

Passata questa prima innondazione di energia potentissima mi sono sentita il torace spalancato come se fosse stato fatto un intervento a cuore aperto senza anestesia, ma non era doloroso.. c’era solo una grandissima gioia.

Ho vissuto in uno stato di beatitudine infinita, ho avuto un riso irrefrenabile nel vedere tutte le miserie mie e dell’uomo in generale, ho dovuto anche farmi violenza per reprimere queste risate perché mi sembravano di disturbo e una mancanza di rispetto verso gli altri che si stavano impegnando così tanto nella meditazione, mi è venuta poi una frase rivolta all’ego: “… con una risata ti seppellirò!”

Ho sentito anche una grande gratitudine verso Dio per tutto l’Amore che mi ha donato e ogni volta che Lo ringraziavo mi arrivavano altri doni:

ho sentito un senso di pace e beatitudine infinita, non avevo più bisogno di niente, credo di aver capito come si sta in paradiso, mi sono sentita dissolvere ed essere ovunque, abbracciare il mondo intero. Ho visto la natura e tutto ciò che mi circondava con occhi diversi, senza Maya, il velo dell’illusione creato dall’ego/mente la quale al momento dell’illuminazione è andata in tilt (la sentivo solo fischiare sconfitta come una pentola a pressione impazzita). 

Grazie veramente di cuore e un forte abbraccio a tutti i compagni di questa avventura!

Alla prossima puntata, quando potrà esserci.

Edith

1 commento:

antonio angelini ha detto...

Bellissimo Edith, sono davvero tanto felice per te, e anche per me e per tutti noi. Un abbraccio a tutti.