Chi sono Io?

Chi sono Io?
la via della meditazione e dell'Intensivo di Illuminazione

27 aprile 2016

Solo Vuoto

Chiudo gli occhi.
Pochi attimi e scompare tutto. Nessun pensiero, nessuna immagine, nessuna sensazione.
Solo vuoto.
Respiro e rimango fermo, immobile.
Non c'è tempo, non c'è spazio, non ci sono.
Solo vuoto.

07 aprile 2016

La Bellezza della Verità

Ieri ad un incontro di meditazione una persona ha condiviso un'esperienza vissuta molti anni prima: stava passeggiando nella natura quando ad un tratto osservando un fiore si è sentita completamente presente. La mente non c'era; nessun pensiero, nessuna considerazione. Solo pura e semplice presenza, totale e assoluta.

Ricordo anche io un'esperienza simile avvenuta tanti anni fa. La mattina presto stavo facendo alcuni esercizi di ginnastica e improvvisamente mi sono sentito totale, un essere tutto, ogni parti di questo universo, e anche oltre. Non c'era più il mio 'io' personale... solo totalità assoluta.

Queste esperienze sono di una bellezza straordinaria, una bellezza che non sfiorisce con il tempo. Sono passati oltre vent'anni da quella mia esperienza di Verità, eppure ancora oggi sento il cuore battere forte e un sentimento di commozione che sale al cuore.
E se penso a come la mia vita sia poi stata condotta e guidata da quell'esperienza mi rendo conto del suo grande valore, di quanto abbia significato per me e di quanto ancora oggi significhi.

Come dice bene il poeta, abbiamo bisogno di questa Bellezza, di questa Verità, perchè è la nostra natura profonda, ciò che siamo veramente. Abbiamo bisogno di questi momenti di totale assenza di mente e di totale presenza di noi. Sono attimi, istanti, ma durano in eterno.

04 aprile 2016

La mente passa e va

E' esperienza di tutti i giorni rimanere coinvolti con gli stati della mente. Belli o brutti, negativi o positivi, alti o bassi, sta di fatto che passiamo la maggior parte del tempo dentro la mente, identificati con stati mentali che ci fanno credere di essere lì, in quel preciso punto.
La mente è come il mare, e i suoi stati sono le onde... vanno e vengono. Al navigatore non interessa il mare e i suoi movimenti, ma il luogo che vuole raggiungere, su cui vuole approdare. Il mare può essere in certi momenti un ostacolo al suo viaggio ma nulla di più.

Dobbiamo imparare a lasciar passare la mente. Essa produce in continuazione stati mentali ed emotivi che quasi mai hanno a che fare con la realtà che ci circonda. Emergono dall'inconscio profondo e sono legati a cose antiche e non più presenti. E come onde, lambiscono il nostro essere ma non hanno il potere di modificarlo, a meno che noi stessi non ci identifichiamo con questi dimenticandoci chi siamo veramente.

Osserva i tuoi stati mentali... osserva come sorgono, come si intensificano fino ad un punto massimo... e - sopresa! - come diminuiscono e poi scompaiono nello stesso nulla da cui sono venuti.
Abituati a osservare i movimenti della mente senza farti prendere. So che non è facile, ma è di vitale importanza perchè finchè cadi nella mente non potrai essere te stesso.
Via via che lasci scorrere la mente, questa perde potere, perde presa su di te, e ti sentirai sempre più leggero. Poi, all'improvviso accadrà: la mente scompare completamente e un orizzonte di luce appare dentro di te. Quello sei tu, il tuo vero essere, ciò che è al di là di tutto, anche della mente.

29 marzo 2016

Sono libero

Sono libero.
Nulla mi tocca, nulla mi sposta, nulla mi definisce, nulla mi limita.
Sulla pista di decollo, davanti solo l'Assoluto, dietro il passato e ciò che lascio.
Corro, corro, corro... non ci sono limiti, nessuna corda che mi tiene.
Solo aria intorno, aria dentro, aria dappertutto.
Corro e piango lacrime di gioia. Una vita pensata e definita che non c'è più.

Davanti solo l'Assoluto. Corro.

25 marzo 2016

Abbiamo bisogno di Verità


Abbiamo bisogno di Verità. 
C'è troppo rumore dentro e fuori di noi. E' il rumore della mente che rumina, pensa, immagina, giudica, riflette, calcola... è un computer sempre acceso che anche quando sembra non far nulla comunque fa rumore.
Questo rumore distorce la nostra percezione della verità. Siamo continuamente distratti da una mente condizionata dal passato, dalle esperienze che abbiamo vissuto, dai modelli culturali e religiosi acquisiti inconsciamente, dall'educazione ricevuta. Interpretiamo costantemente la realtà e noi stessi, passando da livelli e livelli di astrazione sempre più lontani dalla verità. Tutto ciò ci riempie di dubbi e insicurezze perchè nella mente non c'è certezza né verità.

La verità è come le cose sono. La verità semplicemente è. Non c'è rumore, non c'è nulla che si poggi sopra di essa, che la modifichi, che la alteri dal suo stato naturale.
Abbiamo bisogno di essere più vicini alla verità per trovare quella pace che cerchiamo, quelle grandi risposte della nostra vita, quell'apertura del cuore che tanto desideriamo. Troveremo ciò che siamo veramente.
Dobbiamo chiudere gli occhi, ritirare la nostra attenzione dal mondo esterno, e fermarci dentro, senza volere nulla di particolare, senza fare niente. Semplicemente cerchiamo di rimanere fermi in noi stessi. Questa è la meditazione nel suo stato più puro. Fermi nella conapevolezza di noi stessi, senza alcuna intenzione o volontà.
E ad un certo punto il velo cade, le nuvole si dissipano, e appare l'orizzonte luminoso. Nessun rumore mentale, solo la Verità.