Chi sono Io?

Chi sono Io?
la via della meditazione e dell'Intensivo di Illuminazione

24 aprile 2017

Un nuovo inizio.

Ultima meditazione davanti all'Oceano.

Mi sento un Uomo nuovo. L'Oceano ha portato via tutto il dolore e mi ha lasciato una grande serenità dentro.

Guardo ai momenti della mia vita più belli e a quelli più brutti con la stessa serenità. Ricordi che fanno parte di me e che amo.

Guardo indietro e quella vita è proprio conclusa. Non mi sarebbe più possibile riprenderla o tornare indietro perchè non sono più quella persona.

Per me questo è un nuovo inizio, un'alba che splende e che preannuncia una Vita nuova.

Abbraccio questa nuova vita, questo nuovo inizio, con il cuore pieno di gratitudine. 
L'Oceano e quest'isola hanno compiuto un'opera meravigliosa, ed è tempo che prenda in mano questo dono e lo condivida con il mondo.


22 aprile 2017

Guardo avanti

In questa nuova qualità di Uomo che sto scoprendo di momento in momento sento una grande Forza che mi fa guardare avanti.

L'Amore ha posto lì davanti ciò che devo incontrare. E' già scritto. A me sta scegliere se guardare avanti o indietro.

Dietro ci sono solo ricordi finiti, immagini di una vita che non c'è più. Non c'è nulla per me.

Davanti un mistero di nubi fitte, ma ho la certezza che sotto quelle nubi c'è qualcosa di meraviglioso. C'è ciò che la Vita vuole che incontri e tutto quello che è accaduto è stato solo per far sì che questo incontro avvenga, e che questo Nuovo Uomo nasca completamente.

Guardo avanti commosso e piango di gratitudine.

21 aprile 2017

Una nuova qualità di Uomo

Questa mattina mi sono svegliato con la consapevolezza di una grande forza dentro di me. 
Sono giorni che la sento crescere ma oggi è potente come la luce di un faro.

E' una forza che viene dal profondo, da quell'Uomo che è in ognuno di noi.

E viene dall'aver affrontato in questi mesi tante onde potenti e più grandi di me, dall'essere stato sbattuto sulla spiaggia tante volte per poi rialzarmi e correre di nuovo loro incontro.

Queste onde della Vita mi sono infine entrate dentro, portando via il dolore e le ferite del cuore, purificandomi da tutto e lasciandomi vuoto e puro.

Mi sento Uomo come non mi sono mai sentito prima. Sento in me una forza che è la potenza dell'Oceano, la sua dolcezza e la sua bellezza.

Proprio lì dove l'Amore mi ha colpito ora sento di amare con un'intensità straordinaria. 
Amo completamente aperto all'Amore.
Di nuovo sento la mia vita nelle sue mani. Mi condurrà dove mi deve condurre, per farmi maturare, per insegnarmi ad amare sempre più profondamente. Quello stesso Amore che mi ha fatto cadere, ora mi guida verso un amare ancora più grande.

Mi sento un'onda potente che ama, un Uomo integro che si muove all'unisono con le onde della sua vita.

Grazie Oceano. Grazie Vita. State completando un progetto meraviglioso.


Le cose sono andate così

Oggi l'Oceano mi ha donato una consapevolezza meravigliosa: le cose sono andate così.

Può sembrare banale ma per me non lo è. 
Significa che smetto di dire NO alla vita come è avvenuta in questo ultimo periodo, un NO che ha mille sfaccettature.
Significa accogliere la vita così come è, lasciando andare le mie pretese e proteste.
Significa finalmente rilassarmi in me stesso, perchè così è andata e così non poteva che andare.
Significa smettere di pensare e immaginare un passato che più non è. C'è un presente da vivere, e un futuro che arriva. Ora guardo qui e avanti, non più indietro.
Significa fine dei fantasmi che popolano i miei sogni e le mie ore diurne più delicate, tormentandomi di 'se', 'ma', 'però', 'perchè'.
Significa fine della rabbia, del risentimento, della delusione, del sentirmi ferito e tradito. Fine anche di tutti i pensieri, i ragionamenti, le spiegazioni.
Significa far pace con me stesso. Basta incolparmi o sentirmi responsabile. Basta pensare che se avessi fatto X allora non sarebbe accaduto Y.
Signfiica semplicemente dire BASTA a quel 'me' che ancora si agita rispetto a quanto avvenuto, in tutte le sue modalità e forme.
Significa riconoscere un potere più grande che tutto muove, un'intelligenza divina che opera ovunque.

Ma soprattutto, significa amare, amare intensissimamente la Vita per come mi sta conducendo, per ciò che mi sta insegnando, per ciò che mi dona ogni giorno, ogni attimo.

Le cose sono andate così. GRAZIE.

18 aprile 2017

L'Amore che non ha bisogno di essere amato

l'Amore mi ha di nuovo condotto alle sue vette.

Persisteva una stato di malinconia, l'ego che viveva la sua solita e infinita perdita, e faticavo a lasciar andare.
Il punto difficile era amare senza essere amato, senza essere corrisposto su quel piano.

Da solo non riuscivo a lasciare andare. Per queste cose serve un Aiuto superiore. Da soli non siamo in grado.

Ed ecco che l'Amore ascolta la mia richiesta di aiuto. Giunge e riempie il mio cuore triste. Mi sento trasportato dentro un Amore infinitamente puro, un amore che basta a se stesso, che non chiede nulla se non di amare, amare, amare.

Vedo lucidamente come essere amati è il bisogno dell'ego, amare è la natura della 'mia' anima.
Altrettanto chiaramente vedo che per guarire ho bisogno di amare, non di essere amato.

E allora Amo. Amo l'Amore che riempie il mio cuore. Amo le persone che Dio fa entrare nella mia vita. Amo la Vita per come meravigliosamente mi sta conducendo a me stesso.

Amo te, prorio te, senza chiederti nulla. Così desidero amarti. Sempre.